Regione

Fieste de Patrie dal Friûl 

di Chiara Moletta

Domenica 8 aprile, in occasione dei 941 anni dalla nascita dello stato patriarcale del Friuli, il comune di Valvasone Arzene ha ospitato le celebrazioni ufficiali dell’anniversario. Il corteo è partito intorno alle 10:30 dalla casa comunale di Arzene, accompagnato dalla banda della "Società Filarmonica Valvasone”, arrivando fino alla piazza 73° Lombardia, dove è stata esposta la bandiera del Friuli. La messa celebrata in friulano da Don Daniele Rastelli, delegato del Vescovo della Diocesi di Concordia-Pordenone, assieme a Don Italico Gerometta, si è svolta nella Chiesa di San Michele. Ha seguito la cerimonia civile all'auditorium delle scuole "Erasmo di Valvasone”, durante la quale è stata letta della Bolla dell'Imperatore Enrico IV, ovvero l’atto di fondazione della Patria. Successivamente si sono svolte le premiazioni e l'annuncio del vincitore del bando per la composizione dell'inno ufficiale della Patria del Friuli. Il suggestivo castello di Valvasone ha ospitato poi, nel primo pomeriggio, lo spettacolo teatrale itinerante "Pachis e Patrie", a cura di Matarans Academy, Piccola Scuola di Teatro per ragazzi di “La Compagnia dai Guitti”. Lo spettacolo, ideato appositamente per la Festa da Adriano Del Fabro e Samuele Cattarossi, che ne ha curato il testo, con la regia di Federico Scridel, ha voluto narrare i fatti realmente accaduti nella notte di San Martino del 1582. Nel pomeriggio si sono anche svolte le visite guidate, accompagnate da un concerto all’organo, nel Duomo di Valvasone.
Sempre in occasione di questa ricorrenza, dopo il successo della prima edizione, ad accompagnare la Fieste è tornata anche la Staffetta delle Lingue Minoritarie del Friuli, manifestazione sportiva promossa dalla Regione e dall’ARLeF e coordinata dall’Associazione Maratonina Udinese. Sabato 7 aprile è infatti partita da Aquileia la staffetta delle lingue minoritarie che, con un percorso di 110 km, è arrivata fino a Varmo per poi ripartire domenica alla volta di Valvasone Arzene. Le premiazioni, accompagnate dallo spettacolo di tamburi e sbandieratori del "Grup Artistic Furlan", hanno chiuso le celebrazioni della Festa della Patria. La Staffetta ha voluto sottolineare, in maniera simbolica, l’importanza delle diverse identità linguistiche presenti nella Patria del Friuli, con la partecipazione di atleti friulanofoni, slovenofoni e germanofoni di diverse società sportive non agonistiche, che hanno portato come testimone il testo della Bolla Imperiale. 
Le celebrazioni della Festa della Patria non si sono limitate alla giornata ufficiale dell’8 aprile, ma sono accompagnate da un calendario ricco di eventi, rappresentazioni teatrali, concerti, conferenze, presentazione di libri promossi su tutto il territorio friulano da parte di Comuni, enti e associazioni. 

EVENTI DI OGGI

Villa Manin - Passariano, 11.00
1918 - 2018 Ragazzi in pace
Rivignano, 21.00
Bande in Piazza 2018
Impianti base, Codroipo
FestOn 2018
Turrida di Sedegliano
Sagre dai Cais
Municipio di Varmo, 16:00
Un circuito museale a cielo aperto
Chiesa di S. Maria di Pieve di Rosa, Camino al T., 17.30
Gli Zanin dinastia di organari
Sala convegni, BancaTER, Codroipo, 10.30
Scelte per la sanità regionale
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 23/06/2018 14:52