Codroipo, Regione

Fino alle sorgenti del Tagliamento

di Astrid Virili

Centosettanta chilometri a piedi per risalire il grande fiume fino alla sua fonte. Dieci giorni e nove notti di cammino per giungere alle sorgenti del Tagliamento. Federico Cengarle, originario di Iutizzo, e l’amico viennese Tom Pohnert, accompagnati dal cane Bacon, sono partiti dai luoghi più conosciuti, dalla “Grave” di Codroipo, alla scoperta delle origini di quel fiume che ci sembra così familiare eppure è così selvaggio e incontaminato.
Insieme a loro era partito anche Fabrizio, il fratello di Federico, ma dopo alcuni giorni ha dovuto rinunciare per motivi di salute. Ciascuno portava 23 kg di zaino ma di rifiuti non ne hanno lasciato un solo grammo: hanno voluto lasciare l’ambiente esattamente come l’avevano trovato.
Non è stato facile, perché non ci sono sentieri tracciati nel greto del Tagliamento, bisogna trovare la propria strada passo dopo passo, a volte sapendo di non poter tornare indietro. La prima parte del percorso è come un deserto di pietre, i primi giorni faceva molto caldo e così per bere hanno dovuto filtrare e far bollire l’acqua del fiume: un processo lungo e laborioso e quell’acqua non era neanche tanto buona!
La fatica non è data solo dal cammino: in autunno il sole tramonta già alle sette, ma prima di dormire bisogna trovare il posto adatto per accamparsi, montare la tenda, raccogliere la legna, accendere il fuoco, cucinare, mangiare, poi sistemare tutto, solo allora si può riposare e recuperare le energie… naturalmente il mattino dopo c’è la colazione, poi si smonta la tenda e si pulisce tutto prima di poter ripartire.
“Se vuoi farcela devi diventare come il Tagliamento - raccontano - devi essere flessibile, andare a destra e a sinistra, su e giù come fa il fiume, lasciarti guidare da lui, ma devi anche essere molto organizzato. Anche se sei stanco il Tagliamento ti dà forza, energia. Anche essere in due ci ha aiutati: se c’è un momento in cui pensi di non farcela, l’altro ti aiuta ad andare avanti.”
Hanno incontrato tante persone, tutti erano gentili con loro e pronti ad aiutarli, raccontavano storie e volevano sentire la loro. “Abbiamo visto la mamma cerva abbeverarsi al fiume, con il suo piccolo poco lontano, abbiamo trovato impronte di lupi… è un ambiente naturale ricchissimo, e forse i friulani non ne comprendono davvero il valore. Se c’è qualcuno che sta pensando di fare questo percorso, il nostro consiglio è di allenarsi bene e poi partire e basta: se puoi farlo, devi farlo.”

EVENTI DI OGGI

Codroipo Sala espositiva Ter, Venerdì, sabato, domenica ore 10/12 - 15/18
Mostra Acquerello del Doge 2019
Codroipo Museo delle Carrozze, Oorari da controllare nel testo sotto
Mostra
Codroipo, varia
San Simone
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 23/10/2019 18:24