Camino al Tagliamento, Mereto di Tomba, Sedegliano, Libri

La cultura, anche lei vittima dell'emergenza sanitaria

di Redazione web

In questo 2020 ricorre il cinquantesimo anniversario di morte di uno dei cittadini più illustri di Mereto di Tomba, Pietro Someda de Marco. Per questo, il Comune di Mereto di Tomba, in collaborazione con l’Associazione culturale “La Grame”, aveva organizzato per oggi una conferenza che doveva essere un vero e proprio “Omaç a Peri Somede dai Marcs”.
La serata si inseriva nelle celebrazioni della Settimana della Cultura Friulana della Società Filologica Friulana già posticipata dalla scorsa primavera a questo autunno per l'emergenza COvid-19. Mereto voleva delineare e ricordare uno dei suoi padri fondatori, un personaggio di spessore, un uomo in cui convergevano e coabitavano diverse anime. Pietro Someda de Marco fu, infatti, un sensibile poeta e scrittore ma anche un integerrimo notaio, un appassionato archeologo e un equilibrato biografo, nonché acuto ricercatore. Figura poliedrica, fu podestà di Mereto dal 1927 al 1945 e poi di sindaco fino al 1947. Dal Comune di Mereto confermano che appena possibile l'iniziativa verrà riproposta.
Nel frattempo a Sedegliano la presentazione del libro "Agostino Tessitori per la specialità friulana" organizzata dall'Istitût Ladin Furlan "Pre Checo Placerean" e che si doveva tenere questa sera è stata anch'essa rinviata a data da destinarsi. Il libro scritto da Lucia Comelli è la 28^ pubblicazione curata dal Professor Gianfranco Ellero sulle figure dell'autonomismo friulano. La presentazione del libro sarà riprogrammata appena l’attuale situazione sanitaria permetterà lo svolgersi in sicurezza dell’evento.
Anche a Camino al Tagliamento la presentazione del libro "Una storia di indagini" organizzata per domani 25 ottobre è stata rinviata visto il progressivo aggravarsi dell'emergenza epidemiologica. 
Ultimo aggiornamento: 28/11/2020 13:52