Codroipo, Sport

Saggio per 70 pattinatori nel centenario della Polisportiva

di Pierina Gallina

La felicità ha trovato casa nel tendone verde dei “campetti” codroipesi, la sera del 1 giugno, al saggio di fine anno della scuola di pattinaggio artistico. In pista, ognuno su otto, piccole, ruote i suoi 70 allievi, ben preparati dai maestri Arianna, Danila, Francesco, Nicola, Serena e Vera. In più, alcuni rappresentanti della Scuola di pattinaggio “Quadrifoglio” di Porpetto, tra cui Soraya e Riccardo, campioni regionali. Fin dalle prime note, a tutto volume, è emersa la carica di adrenalina e la voglia di stupire delle allieve e degli allievi, mentre la musica entrava nei loro cuori, facendo da ali alle emozioni e ai passi in volo. Tanti sono stati i “fiori” in pista, indossati da altrettanti allievi, quale omaggio floreale per il primo secolo della Polisportiva. Tulipani, margherite, viole, gigli, ciascuno con il proprio significato, hanno conferito spessore a uno spettacolo ben calibrato, presentato da Elisa Padovani, e molto apprezzato da un pubblico entusiasta. Maurizio Chiarcossi, responsabile delle attività della Polisportiva Codroipo, ha sottolineato la valenza sociale e sportiva del pattinaggio, definito dall’Assessore Bianchini “Sport come insegnamento per la vita futura”. 
Ultimo aggiornamento: 23/08/2019 09:59