Lestizza, Arte e spettacoli

Sostenibilità dai giovani anziani che tornano

di Redazione web

©AP
©AP
©AP
Il terzo appuntamento di Avostanis a Villacaccia di Lestizza ha visto come protagonista Nevio Di Giusto, friulano doc che in giovane età partì da Maiano per studiare a Torino e poi fece carriera alla FIAT, diventando uno dei top manager della multinazionale italiana per eccellenza.
Stretto collaboratore di Sergio Marchionne ed emigrante di ritorno in Friuli, ha parlato di capitale umano, di emigrazione, e di sostenibilità. La sua conferenza intitolata “Giovani anziani che tornano. Un capitale per il Friuli” è stata introdotta da una riflessione di Marianna Tonelli del movimento Fridays for future. Arno Barzan ha accompagnato i discorsi con l’esecuzione di alcuni raffinati interventi musicali alle tastiere.
Di Giusto ha raccontato la sua esperienza e offerto un punto di vista originale riguardo alle grandi opportunità di crescita presenti nel nostro territorio.“La storia del Friuli è stata sempre caratterizzata dall'emigrazione, e in molti casi da un successivo rientro in patria. Le esperienze e le capacità maturate dalle persone che per diversi motivi fanno ritorno nella loro patria, potrebbero essere efficacemente investite nella crescita del tessuto imprenditoriale della regione, nella formazione e nel tutoraggio dei giovani”. Dunque, l’aver vissuto una storia di importanti responsabilità professionali e di ricerca può costituire un tesoro che, anziché venire disperso, ha la potenzialità di essere sfruttato nel nostro territorio nella prospettiva di nuove dinamiche e più interessanti equilibri tra la presenza delle grandi imprese e la resistenza delle piccole aziende, individuando e investendo sulle risorse locali.
Ultimo aggiornamento: 22/08/2019 11:39