Camino al Tagliamento, Libri

Vita di un parlamentare come un servizio ... alla Camera

di Silvia Iacuzzi

©GG
©GG
©GG
Ieri sera l'on. Giorgio Zanin deputato pordenonese per il Partito democratico è stato invitato dal Gruppo consiliare codroipese Altre Prospettive a presentare il suo libro "Servizio in camera: cosa fa e come lavora un parlamentare" da Ferrin a Camino.
Il libro è nato dai dialoghi di Zanin, che faceva l'insegnante di lettere alle superiori, con molti giovani. Ne esce un ritratto inedito della vita parlamentare con una lente di ingrandimento che permette di entrare a “palazzo”, che tenta di dare risposta a qualche curiosità pratica, ma soprattutto che spiega senza pregiudizi come funzionano le commissioni, quali sono i persorsi di leggi ed emendamenti, che ruolo giocano i rapporti umani e delle nuove tecnologie.
In realtà buona parte della serata si è focalizzata sull'attualità politica con alcuni spettatori che hanno accusato Zanin di far parte di una categoria che lavora poco, guadagna troppo, ha fin troppi privilegi e si porta sulle spalle tante responsabilità per le politiche, a loro modo di vedere, sbagliate di questi anni. Zanin non ci sta: lui ha scelto di fare politica nel 2008 per fare un servizio alla comunità e dello stipendio fantastico che spetta a un parlamentare a lui ne restano in tasca 4-5mila euro, tanto quanto altri manager e molto meno di amministratori delegati e simili. Quindi Zanin ha ribattuto che non si può fare di tutta l'erba un fascio e che purtroppo stampa e social contribuiscono a generalizzazioni e sensazionalismi di singoli casi che non trovano riscontro nella maggioranza dei parlamentari. Il 65% dei deputati eletti nel 2013 sono alla prima nomina e con 48 anni d'età media sono i più giovani mai eletti. Rottamare e rinnovare la classe politica quindi non è servito. Zanin denuncia un "narcisismo inferocito" di sempre-scontenti a cui mancano punti di riferimento che possano veicolare le loro istanze e fare da collante con la società. Inoltre Zanin fa notare come si sia arrivati ad una situazione di scacco in cui molte istituzioni sono delegittimate tanto che gli stessi leader di cui si parla sempre non sono in Parlamento; né Renzi, né Grillo, né Berlusconi, né Salvini.
Per Zanin bisogna ripartire dal coinvolgere le comunità, magari con un processo di scelta e selezione graduale della classe politica tramite elezioni primarie che aiutino a riavvicinare le persone alla politica e permettano di mettere nelle liste elettorali candidati non scelti dall'alto, ma dal basso. 
Alla fine della serata sono state mostrate le illustrazioni e vignette presenti nel libro di Zanin e realizzate dal disegnatore e pubblicitario Ugo Furlan.


EVENTI DI OGGI

Museo Archeologico, Codroipo
Mostra Attrezzi Agricoli Antichi
Via Candotti 41, Galleria Centrale, Codroipo
Mostra Pensieri e Percorsi di Ricamo
Municipio di Talmassons
Mostra di pittura: Bruno Ponte
Esedra di Levante, Villa Manin di Passariano
Presepi in Villa
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 13/12/2017 08:44