Basiliano, Camino al Tagliamento, Sedegliano, Sociale

Ambito donna: trasformare pugni in carezze

di Redazione web

Tante le iniziative nel nostro territorio per sensibilizzare le coscienze rispetto alla violenza sulle donne. I municipi dei Comuni del Medio Friuli sono stati addobbati con installazioni o qualcosa di rosso per marcare l'iniziativa.
Condividiamo con i lettori le riflessioni di Alberto Pellai, psicoterapeuta dell’età evolutiva, che si rivolge agli uomini ed in particolare ai bambini e che Ambito Donna Medio Friuli ha voluto fare sue.

AIUTAMI A TRASFORMARE UN PUGNO IN UNA CAREZZA
Sei tu papà a dovermi insegnare come posso diventare un
 uomo capace di rispetto, affetto, tenerezza. Non mettere mai dentro me il seme della violenza. Dammi la certezza delle mie lacrime quando non posso fare a meno di piangerle. Insegnami ad attraversare la paura e non a temerla come qualcosa che potrebbe rendermi meno maschio. Spingimi verso il coraggio della verità e dell’integrità, aiutandomi a credere che la competenza è molto più importante della potenza. Posa il tuo sguardo sul femminile in modo che io impari a comprenderne la bellezza profonda, ma anche il dovere del rispetto. Perché ci sono ancora troppi sguardi, là fuori nel mondo, che sanno solo rubare, spogliare, svilire, umiliare. Insegnami la bellezza di una carezza, trasforma le mie mani in motori di tenerezza. Fallo da quando sono piccolo, usando le tue stesse mani con me come fa il contadino con la sua terra: la lavora con pazienza e permette al seme di trasformarsi in nutrimento, generando vita. Usa le parole come fa lo scultore col suo blocco di marmo. Lavora di cesello, scegliendo con precisione quando e come imprimere su quella materia grezza il tocco che lascia il segno. Diventa l’artista che trasforma la mia vita nella tela del suo capolavoro più riuscito. E aiutami a capire la differenza tra fare sesso e fare l’amore. Tra essere oggetto e diventare soggetto in una relazione amorosa. Perché l’amore costruisce la bellezza della libertà reciproca, mentre il sesso senza intimità e come ricerca del piacere fine a se stesso trasforma l’altro in oggetto. E tu con un oggetto puoi farci di tutto. Averne cura. Ma anche buttarlo per terra, ridurlo in frantumi, nasconderlo in un armadio, dimenticarlo in soffitta. Papà, io sono nato maschio. Ma per diventare uomo ho bisogno di te. 
Ultimo aggiornamento: 20/01/2021 02:59