Rivignano Teor, Arte e spettacoli

Il ritorno del Concerto di Natale dell’Associazione Primavera

di Marco Macor

Dopo la pausa forzata dello scorso anno, l’Associazione Musicale e Culturale Primavera è tornata a presentarsi al pubblico con il tradizionale Concerto di Natale del 26 dicembre, che questa volta si è tenuto nel duomo di Rivignano.
Seppur nel rispetto delle regole sanitarie, questo concerto ha voluto segnare una ripartenza musicale ed un ritorno agli appuntamenti tradizionali, con la volontà di riprendere il cammino che si è sospeso con l’arrivo della pandemia. Riprendendo infatti il filo interrotto circa due anni fa (quando il sodalizio festeggiava i suoi 50 anni di attività presentando La Traviata di Giuseppe Verdi nella splendida cornice di Villa Otellio ad Ariis insieme ad alcune realtà musicali del territorio), sono stati ospiti del concerto natalizio la soprano Anna Viola e i cori “San Lorenzo” di Rivignano e “Santa Maria del Rosario” di Flambruzzo.
La serata è stata aperta dall’Associazione Primavera con il tradizionale “Adeste Fideles”; successivamente è stato presentato il brano “Song of Praise”, un Inno di Lode che si sviluppa su un antico tema del XVI secolo riscritto per orchestra di fiati da Alfred Bosendorfer. E’ quindi seguita l’esecuzione di “Four Shepherd Songs”, ovvero una raccolta di quattro pastorali della tradizione germanica e arrangiati da Jacob de Haan.
Accompagnando la soprano Anna Viola, il gruppo musicale ha poi eseguito ”Ave Maria” di Arcadelt-Dietsch e il Pie Jesu di Gabriel Faurè, un brano elegante e raffinato che è stato interpretato ottimamente dalla solista.
Il programma prevedeva quindi una raccolta di antichi canti di pastori italiani arrangiati da Luigi di Ghisallo nel brano “Fantasia di Natale” e quindi “A Cambridge Carol”, una celebre carola natalizia della tradizione inglese, in un arrangiamento di Vince Gassi.
L’ultima parte del concerto ha invece visto come protagonisti l’Associazione Primavera e le due formazioni corali che hanno eseguito, sempre sotto la direzione del m.o Simone Comisso, la “Missa pro Pace”, una composizione per banda e coro di Daniele Carnevali. L’austerità del brano nei suoi 5 momenti (Kyrie, Gloria, Sanctus, Benedictus ed Agnus Dei), unita alle voci dei cori riuniti e a quelle strumentali hanno risuonato e riempito il duomo di emozioni, tanto che al termine dell’esecuzione il pubblico ha ben sottolineato il proprio gradimento dell’esecuzione.
Prima di “Gloria in Excelsis Deo” a chiusura del concerto, c’è stato il tempo per alcuni saluti da parte delle autorità presenti: la Presidente dell’Associazione Primavera Ivana Zatti, ha portato i ringraziamenti al pubblico presente e alle maestre dei cori Serena dall’O’ ed Elisabetta Faggian; mons. Paolo Brida ha sottolineato l’importanza del concerto come momento di ritrovo anche spirituale per la comunità, Emanuele Bazzo per l’Amministrazione Comunale ha ringraziato le associazioni per il lavoro di squadra che hanno svolto ed infine il consigliere regionale Mauro Bordin ha sottolineato l’importanza delle associazioni musicali nelle comunità come fattore di coesione e di divulgazione culturale, soprattutto in questo periodo storico.
Con la speranza e la promessa di ritrovarsi in tempi migliori e con l’auspicio che l’anno nuovo riporti la normalità che tutti cerchiamo, la serata si è chiusa in musica con la richiesta e l’esecuzione dell’immancabile bis da parte del gruppo bandistico e dei due cori. 

EVENTI DI OGGI

Villa Valetudine, Via Codroipo 25, Camino al Tagliamento, Ogni giorno, anche sabato e domenica previo appuntamento
Mostra personale IVAN ZUCCHIATTI
Villa Manin, Passariano, Codroipo
Mostra
Sala Convegni di Villa Manin , 20.45
La verità dei sogni
Codroipo Sala Abaco, 20.30
Incontro
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 30/11/2022 13:34