Rivignano-Teor, Scuola

Partita la progettazione per un nuovo edificio scolastico

di Amministrazione comunale, Rivignano Teor

Nel corso del 2019 l'Amministrazione Comunale, nell'ambito della programmazione pluriennale degli interventi relativi all'edilizia scolastica e valutando le forme di finanziamento disponibili, ha presentato manifestazione di interesse (poi accolta e finanziata) per la realizzazione di un nuovo edificio scolastico innovativo secondo le procedure di cui agli artt. 2 e 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 ottobre 2017 "...realizzazione di nuove strutture scolastiche nell’ambito degli investimenti immobiliari dell'INAIL" portando a motivazione, tra gli altri, l'obiettivo di razionalizzare la rete scolastica comunale e la volontà di promuovere, con la costruzione della nuova scuola, un maggiore coinvolgimento del territorio attraverso l'integrazione della scuola stessa in un comparto - quello della Scuola Secondaria di Primo Grado - in cui sono già presenti la biblioteca/meditateca, l'auditorium Comunale, l'arena all'aperto, il palazzetto dello sport ed altre strutture utilizzate sia dalle scuole sia delle diverse associazioni locali.
Quest’anno si sono poste le basi per la progettazione del nuovo edificio attraverso un primo confronto con la dirigenza dell'Istituto Comprensivo "Cuore dello Stella" e la redazione di uno studio di fattibilità tecnico/economica che ha consentito di mettere a fuoco i tanti temi - dalla scala territoriale a quella architettonica - cui i progettisti saranno chiamati a dare risposta nelle successive fasi di progetto.
La costruzione della nuova scuola, ad ovest del comparto, diventerà occasione per riequilibrare e riorganizzare i rapporti tra edifici e spazi aperti strutturando l'intera area lungo un asse diagonale est-ovest che si imposterà sull'orientamento dato dall'arena all'aperto già realizzata e che risulterà funzionale a rendere l'area una nuova centralità urbana di connessione tra il tessuto edificato e le aree di possibile sviluppo verso ovest. Il nuovo asse diagonale potrà inoltre costituire, in toto od in parte, occasione per distinguere le aree verdi di pertinenza esclusiva delle scuole dalle aree verdi che manterranno la attuale possibilità di essere fruite sia dagli studenti sia, in ogni momento, dalla popolazione.
La nuova scuola sorgerà lungo tale nuovo asse, senza filtri e/o recinti, secondo l'idea che un edificio scolastico debba avere una forte valenza urbana ed essere aperto alle interazioni con la comunità. La distribuzione interna del plesso assicurerà la dovuta privacy e tranquillità alle aule didattiche.
Ultimo aggiornamento: 07/03/2021 17:24