Basiliano, Viaggi

Gita di classe in Toscana e Umbria nonostante il Covid

di Amos D'Antoni

La classe 1952 del Comune di Basiliano ha rinnovato l'appuntamento annuale con la tradizionale gita di classe. La meta di quest'anno sono state la Toscana e l'Umbria. La paura del Covid-19, non ha fermato i ragazzi del '52, che, armati di mascherine e disinfettanti, si sono avventurati prima a Pienza, città patrimonio dell'UNESCO, a Castiglione del Lago in Umbria, poi Montepulciano, con le sue cantine francescane del '500 a degustare vino e prodotti tipici e ad Arezzo, dominata dalla Fortezza Medicea, dal Loggiato Vasariano e dalle torri medievali, custodi dell'eterna Basilica di San Francesco, con affreschi di Piero della Francesca. Infine, tappa a Cortona con il suo panorama unico sulla Val di Chiana, dove il gruppo ha immortalato la foto sulla scalinata del municipio e dove si intravedono i bordi dell’Umbria, il Lago Trasimeno e Montepulciano. “Una gita da ricordare” ha afferma Lucio Basaldella “che causa Covid-19 il gruppo, era quasi rassegnato a dover posticipare. La voglia di ritrovarsi ha però dissipato ogni dubbio, riportando alla normalità una consuetudine annuale che non poteva e non doveva essere rimandata”. A testimonianza di quel “Andrà tutto bene” così è stato!
Ultimo aggiornamento: 24/11/2020 11:29